Ultimo Impero - Radio 80147 - Web Radio

Maecenas vitae congue augue,
nec volutpat risus.


Loading ...

Benvenuti Radio 80147Radio 80147 welcome

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ultimo Impero

Tesori Perduti
Dopo aver analizzato le vicende dell'AlterEgo di Verona,oggi è la volta dell'Ultimo Impero di Airasca (To),inaugurata il 18 dicembre 1992 nacque per essere una delle discoteche più grandi ed importanti d’Europa!
Gli ingressi del sabato sera arrivavano addirittura a sfiorare quota 10.000,fu soprannominata anche Disco Tempio per via della maestosità delle sue sale,ma che iniziò a traballare già nel 1996 quando ci fu una prima battuta d’arresto.
Durante un blitz della Guardia di Finanza infatti,vennero sequestrate centinaia di pasticche di ecstasy,hashish,francobolli all’Lsd e cocaina.
Negli anni a seguire si tenta di riportare ai grandi fasti la discoteca,cambiando più volte il nome prima in Privilege,poi Templares e infine Royal Fashion Club,ma non è stato mai più replicato il grande successo dell’intramontabile Ultimo Impero.

Numeri pazzeschi per una discoteca,quelli del locale di Airasca che disponeva di 7 piste di ballo,9 bar,un'area interna da 7.000 m²,una esterna da 12.000,
7 fontane,2 cascate,impianti da 20.000 watt di potenza all'esterno,di 50.000 watt all'interno e 10.000 watt nel privé!!!
Dopo 3 anni di vicissitudini che rallentarono la costruzione e il termine dell'opera,finalmente si giunse all'inaugurazione che vide in consolle i DJ Pietro Villa,
Claudio Coccoluto,Claudio Diva, Stefano Secchi / SteSe - Propio Records e Manuel Bagnoli,alternati nelle varie sale del locale,il tutto sotto la regia artistica di una delle animatrici che ha anch'essa segnato un epoca in quegli anni:La Contessa PININA GARAVAGLIA e il suo staff.
Sono stati molti i generi musicali proposti,dalla techno & house del 1992 sino alla techno-progressive,che dal 1995 è rimasta il genere principale di una delle consolle più ambite da tutti i DJ nazionali e internazionali.
Tra queste mura sono stati consacrati dj epici del calibro di Mauro Picotto, Francesco Zappalà, Ricky Le Roy, Gigi D'Agostino, Maurizio Benedetta (solo per citarne alcuni).
Le generazioni piemontesi e non che l’hanno frequentata,non possono non ricordare le lunghe code per entrare,la maestosità del locale,
l’animazione spietata,i vocalist che hanno fatto la storia del locale come Gradiska,FRANCHINO,Zicky,Joe Tequila e appunto Pinina Garavaglia!
"Trentamila lire ed eri al centro di tutto,anche se Airasca era un posto al confine del mondo."
"Trentamila lire ed eri nel tempio delle serate progress,con le ragazze più belle che arrivavano da tutta la regione e anche da fuori."
"Con i pulman che sostavano tutta la notte sul piazzale per riportare a casa i ragazzi venuti da ogni parte!"
Queste le frasi ricorrenti di chi ama ricordare quelle serate magiche,come un signore di Alba,Marco Rolfo,che nella vita fa il carrozziere in una società di autotrasporti.
Ad Airasca quando era giovanotto,c’è andato così tante volte che non riesce neanche a contarle,era un fan del progress.
Ha girato tutta Italia e tutti i locali dove si ballava e si ascoltava quella musica.E oggi vuole salvare l’Impero che non c’è più.
Dice:«È un progetto fantastico:farlo rinascere è possibile.Ci sono migliaia di persone che vorrebbero rivedere le luci accese là dentro e sentire di nuovo la musica pompare come allora!»
Chissà se riuscirà nell'ardua impresa...Ma intanto oggi cosa ne resta di quelle serate?
I segni dell’inesorabile trascorrere del tempo e dell’incuria,dai vuoti lasciati dai "visitatori" che hanno fatto incetta di cimeli abbandonati,dai muri scrostati alle decine di statue sparse qua e là,
le piste da ballo angosciosamente vuote ma soprattutto un immobile confiscato e messo all’asta dal Tribunale.
Sono sempre ben accette testimonianze in merito a serate che avete avuto la fortuna di passare in questi tempi della musica!!!
Tutti i diritti riservati ©
LICENZA SIAE NUMERO: 202000000476

Torna ai contenuti | Torna al menu